‘Un Giorno Qualunque’ è il libro del mese’ dal magazine L’Urlo di Alfredo Polizzano

Il Romanzo del mese di giugno consigliato dall’Urlo è Un Giorno Qualunque, romanzo d’esordio di Alessandro Dainotti, Astro Edizioni.

È la storia di una vita quella che Adriano racconta, o meglio di una parte fondamentale della sua vita ovvero quella che gli fa scoprire il suo amore per la lettura e il desiderio di scrivere quel romanzo che non finirà mai. Come molti siciliani si trasferisce a Roma per studiare e poi a Londra per fare il cameriere e dare una svolta alla sua vita. La svolta ci sarà, definitiva e, forse, inevitabile come una matassa i cui fili porteranno tutti a quell’unico nodo che rende possibile il disegno.

Un Giorno Qualunque è quello che vive il protagonista, Adriano, ma già da subito si capisce che nella vita esperienze passate, persone incontrate o amate, conducono tutte a quel giorno. Ogni persona si sveglia la mattina quasi inconsapevole dell’importanza del tempo che sta vivendo.

Non è un libro morale sul significato del tempo né pretende di avere insegnamenti ascetici per il lettore, altrimenti sarebbe un saggio; stiamo parlando di uno dei romanzi più interessanti usciti quest’anno, un romanzo tra i pochi scritti con tutti i sacri canoni della grande e bella letteratura d’aurore italiana e allo stesso tempo fresca, giovane, dalle tematiche attuali come l’emigrazione, il lavoro, l’università, l’omofobia e l’amore spontaneo, nato quasi per caso, non cercato e soprattutto mai patetico.

Un romanzo che il lettore, giunto all’ultima pagina, lascerà con una consapevolezza diversa, scoprirà di vedere la propria vita con occhi nuovi.

Un Giorno Qualunque è un romanzo destinato a diventare un grande classico della letteratura italiana.